I contenitori per la raccolta differenziata


GUIDA ALL'USO

Fare la raccolta differenziata in casa è una pratica semplice che non comporta particolari sforzi. In fondo la quantità di rifiuti da portare al cassonetto rimarrà la stessa. L' unica differenza è che sarà necessario raccoglierla in più pattumiere. Se lo spazio sembra un problema, bisogna pensare che alcuni materiali, come ad esempio la carta o il vetro, possono essere accumulati in spazi diversi dalla cucina (nel ripostiglio o in balcone).

Regola base della raccolta differenziata è che i materiali raccolti non devono contenere residui di cibo o di altre sostanze. Per fare ciò, basta sciacquare o pulire l' interno dei contenitori prima di metterli nella pattumiera casalinga della raccolta differenziata. In questo modo si elimineranno anche i cattivi odori. Per evitare che la pattumiera (e il cassonetto stradale) si riempia troppo in fretta, è opportuno schiacciare i contenitori (come le bottiglie di plastica e lo scatolame), affinchè occupino meno spazio.

L' ultima accortezza è quella di separare correttamente i materiali e di gettarli nei contenitori giusti. Qui di seguito sono riuniti tutti i tipi di contenitori presenti sul territorio di Canosa.

Carta

Sono contenitori a disposizione dell'utenza cittadina per disfarsi di tutti i materiali cartacei quali: giornali, riviste, quaderni, libri,sacchetti di carta,cartoni, tetrapak (latte, yogurt), scatole di alimenti, blister ecc. Ovviamente è necessario separare i materiali (per es. il cellophane dalle riviste), schiacciare i cartoni affinché non occupino molto volume e, cosa molto più importante la carta deve essere pulita e non unta.

Vetro

Sono contenitori a disposizione dell'utenza cittadina per disfarsi di tutti gli oggetti in vetro quali: bottiglie e vasi di vetro, bicchieri, flaconi, barattoli tipo conserva ecc., opportunamente svuotati, lavati e privati delle chiusure che vanno gettate a parte.

Plastica e lattine

Questi contenitori sono destinati alla raccolta di materiali plastici quali: bottiglie per bevande, flaconi per igiene personale e della casa; lattine in alluminio per bibite, contenitori in metallo/latta come quelli per pelati e tonno. Anche qui è opportuno usare delle accortezze, quindi: lava sempre i contenitori e schiacciali per ridurli di volume.

ATTENZIONE: non inserire mai contenitori per vernici e solventi (etichettati T e/o F)

Rifiuti non riciclabili

Sono adibiti alla raccolta dei rifiuti non riciclabili quali: carta sporca, oleata, plastificata, ecc.; incarti con interno in alluminio (patatine e brioches); gomma e polistirolo; piatti e posate di carta o plastica; cassette audio e video; lampadine; borsette, cellophane, bacinelle, giocattoli; calze in nylon e stracci sporchi; pannolini e assorbenti, cosmetici; residui della pulizia della casa e polveri dell'aspirapolvere. Più in generale, questi sono contenitori dove vanno conferiti tutti quei rifiuti non appartenenti alle altre categorie..

Umido organico

Sono contenitori per rifiuti di piccola capacità posizionati su una base propria in corrispondenza dei marciapiedi. E' destinato a ricevere rifiuti gettati dai passanti.

Indumenti usati

Sono contenitori per rifiuti di piccola capacità posizionati su una base propria in corrispondenza dei marciapiedi. E' destinato a ricevere rifiuti gettati dai passanti.

Contenitori adibiti alla raccolta separata dei rifiuti urbani pericolosi (RUP)

Contenitori per Pile

Per la raccolta di tutte le pile (per torce, radio, giocattoli, ecc.), comprese quelle a "bottone" (calcolatrici e orologi).

Medicinali scaduti

Si conferiscono medicinali scaduti come sciroppi, pastiglie, flaconi di medicinali, pomate, fiale per iniezioni e disinfettanti, ecc.. Sono presenti presso l'Isola Ecologica Maggiore, la Stazione Ecologica e, comunque, nei pressi delle farmacie.

Rifiuti urbani pericolosi

Medicinali-Pile-Prodotti T-F-X, prodotti per la casa (smacchiatori, acetone, colle, ecc.), prodotti per il "fai da te" (isolanti, mastici, adesivi, diluenti, ecc.), prodotti per il giardinaggio (antiparassitari, pesticidi, diserbanti e insetticidi), bombolette spray con CFC, bianchetti e trieline.

ATTENZIONE: non inserire mai bidoni tossici o residui nocivi industriali e agricoli.